facebook-pixel

GESTIRE L’ANSIA. MARTEDI’ 26 APRILE IL SECONDO INCONTRO DEL CICLO “CONDURRE LE EMOZIONI”

GESTIRE L’ANSIA. MARTEDI’ 26 APRILE IL SECONDO INCONTRO DEL CICLO “CONDURRE LE EMOZIONI”

Ansia. Come gestirla.

Scopri come poter gestire l’ansia senza combatterla. Il corso per gestire l’ansia attraverso l’ACT (Acceptance and Commitment Therapy) sarà condotto dal dott. Giovanni Zucchi, psicologo e psicoterapeuta, presso il Poliambulatorio dell’Ospedale Maria Luigia. Un occasione per conoscere nuovi modi per gestire l’ansia e trovare nuove vie per ritrovare benessere e salute. Il corso si terrà martedì 26 aprile

Prosegue il ciclo di incontri “Condurre le emozioni” il corso dell’equipe Leaves Psicologia Applicata, dedicato a tutti coloro che vogliono imparare modi nuovi per stare di fronte alle più comuni emozioni spiacevoli. Il secondo incontro tratterà il tema dell’ansia e le strategie di ultima generazione per gestirla in modo efficace.

L’ansia è un emozione naturale

“Che ansia!” Chi non ha mai pronunciato questa frase, almeno una volta, nella sua vita? Provare ansia è un’esperienza comune, umana, normale. Eppure, nonostante sia un fenomeno naturale, molte volte prende troppo spazio nella nostra vita. L’ansia blocca, limita le nostre attività quotidiane, spesso ci impedisce di vivere la vita che desideriamo e diventa un problema che pensiamo insormontabile. Ma cos’è davvero l’ansia? E perchè la viviamo?

“L’ansia è un processo normale, fisiologico e fondamentale per l’essere umano.” Racconta il dott. Zucchi “Ha svolto e continua a svolgere un importante funzione per la nostra vita; livelli normali di attivazione consentono di prepararsi bene ad un esame importante, essere puntuali al lavoro, occuparsi della salute dei figli.”

Eppure può diventa eccessiva, fastidiosa e sembrare ingestibile. “Anche l’ansia molto forte ha una sua funzione. Ci avverte di un pericolo imminente per la nostra sopravvivenza. E’ un utile meccanismo di difesa che è servito all’uomo primitivo per sfuggire ai diversi predatori. Oggi però, anche se non siamo minacciati da un leone, il sistema può attivarsi portando la tua mente e il tuo corpo ad agire “come se” il leone fosse davanti a noi.”

Come gestire l’ansia

Molte persone pensano che il loro problema sia legato a particolari contesti, a situazioni definite “ansiogene” e cercano in tutti i modi di fuggirle. “Ma è la fuga il problema!” continua il dott. Zucchi “Non è l’ansia in sè che va combattuta, ma i tentativi che le persone attuano per sfuggirla; sono i nostri tentativi di non provarla che creano il problema”. Il primo istinto, di fronte a situazioni ansiogene, è quello di evitare, di fuggire, di scappare. Ma questo riduce sempre più la vita e le sue possibilità.

“Provate per un attimo a pensare a questa metafora. Pensate all’ansia come ad una manciata di sale…immaginate di sciogliere questo sale in un bicchiere d’acqua. L’acqua diventerà imbevibile. Immaginate ora di immergere la stessa quantità di sale dentro ad un lago di montagna, sicuramente l’effetto sul sapore sarà quasi nullo. Il problema non è il sale…perchè il sale c’è e non possiamo eliminarlo. Il problema è l’evitamento. Evitando luoghi, situazioni e incontri ci “restringiamo” e lentamente diventiamo dei bicchieri d’acqua. Dobbiamo tornare ad essere dei laghi di montagna, espanderci, capire che non abbiamo limiti

L’ansia, un nuovo modo per vederla

La serata di martedì ha come obiettivo quello di dare ai partecipanti gli strumenti utili per espandere il proprio repertorio comportamentale, per capovolgere la propria prospettiva e guardare l’ansia con occhi nuovi. Non più come un nemico da eliminare, ma come segnale che ci si sta muovendo verso una vita più consapevole e orientata ai propri valori. La serata prevede un’alternanza tra momenti teorici ed esercizi esperienziali, in modo da fornire ai partecipanti strumenti utili per sperimentarsi fin da subito. Conclude Zucchi “se si vuole star meglio è importante comprendere che, se io faccio un passo in avanti, l’ansia fa un passo indietro.”

Ansia e ACT

L’approccio proposto nei corsi deriva dalla terza generazione delle psicoterapie cognitivo comportamentali. In particolare i corsi Leaves si basano sull’ACT (Acceptance and Commitment Therapy) terapia che sta mostrando interessanti risultati di efficacia. Il presupposto da cui si muove l’ACT è quello che, la maggiore sofferenza psicologica, non è legata tanto alle emozioni in sé, ma ai nostri tentativi di non sentirle. L’ACT è uno degli approcci psicoterapeutici di ultima generazione e fa largo uso di esercizi esperienziali ed esercizi di mindfulness per una migliore gestione delle emozioni. Per saperne di più leggi l’articolo: “Cos’è l’ACT

Il corso si terrà martedì 26 aprile al poliambulatorio Maria Luigia di Monticelli Terme (Pr) in via Montepelato Nord 41, dalle 19.30 alle 21.30 Per ulteriori informazioni o per prenotarsi è sufficiente inviare una mail a leaves@ospedalemarialuigia.it

Per coloro che non sono iscritti al ciclo di incontri “Condurre le emozioni” è possibile partecipare alla singola serata con un contributo di 25€.

Ottieni maggiori informazioni sull’equipe Leaves – Psicologia Applicata oppure scrivi per essere informato quando il corso si terrà di nuovo a leaves@ospedalemarialuigia.it

Summary
Come gestire l'ansia: il corso Leaves | Ospedale Maria Luigia
Article Name
Come gestire l'ansia: il corso Leaves | Ospedale Maria Luigia
Description
Gestire l'ansia. Il corso per imparare nuove strategie di gestione dell'ansia secondo le psicoterapie di terza generazione. Leggi di più.
Author
Ospedale Maria Luigia
Ospedale Maria Luigia
https://www.ospedalemarialuigia.it/wp-content/uploads/2013/08/logo-maria-luigia.png
GESTIRE L’ANSIA. MARTEDI’ 26 APRILE IL SECONDO INCONTRO DEL CICLO “CONDURRE LE EMOZIONI” was last modified: by
GESTIRE L’ANSIA. MARTEDI’ 26 APRILE IL SECONDO INCONTRO DEL CICLO “CONDURRE LE EMOZIONI” ultima modifica: 2016-04-13T11:22:04+00:00 da Paolo Artoni
Leggi anche
Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Questo sito utilizza cookie per il suo corretto funzionamento. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi