TRAINING SULL’ASSERTIVITA’ – POSSO DIRE DI NO?

TRAINING SULL’ASSERTIVITA’ – POSSO DIRE DI NO?

Come imparare a dire di no senza essere aggressivi e rispettando se stessi? Il corso “Posso dire di no?” vuole essere un’occasione per promuovere la costruzione di relazioni costruttive e caratterizzate da una comunicazione chiara, onesta e senza fraintendimenti, in cui far valere i propri diritti in modo funzionale e non aggressivo.  “Posso dire di no?”, 2 incontri a cadenza settimanale con appuntamenti previsti martedì 18 e 25 Giugno 2019, dalle 19.30 alle 21, condotti dalla dott.ssa Prasanna Orler e dal dott. Daniele Pellegrino dell’equipe MeTe, attraverso gli strumenti forniti dall’ACT (Acceptance and Commitment Therapy).

Training sull’assertività

Provate a ripercorrere mentalmente la vostra giornata, fino al momento in cui avete iniziato a leggere questo articolo: con quante persone avete interagito oggi, anche solo con un saluto o un incrocio di sguardi per strada? Avete incluso nella lista anche le interazioni tramite messaggi, mail e social media?

L’essere umano è un animale sociale.

A dispetto di ciò che di tanto in tanto ci piacerebbe pensare, essere parte di un gruppo è sempre un aspetto fondamentale per il benessere e i bisogni del singolo. Ci siamo evoluti in tal senso e, seppur con tantissime trasformazioni nel corso di migliaia di anni, lo scambio reciproco è alla base del nostro essere umani. Abbiamo bisogno di sentirci in relazione…parte di qualcosa. E le relazioni svolgono un ruolo fondamentale per il nostro benessere e il nostro senso di identità.

Le relazioni sono importanti nella vita di tutti

Stare in relazione con gli altri infatti ci fornisce informazioni vitali su chi siamo e quali sono le nostre abilità. Ciò avviene in qualsiasi interazione sociale, ma in particolar modo in quelle più rilevanti e frequenti quali quelle con i familiari, con amici e quelle sul luogo di lavoro, con colleghi, superiori o dipendenti.

Le relazioni sono uno degli aspetti più importanti della nostra vita. Buone relazioni favoriscono il benessere psicologico, cattive relazioni alimentano tensioni, insoddisfazione e possono ridurre notevolmente la qualità della nostra vita. Quando non riusciamo ad esprimere adeguatamente la nostra individualità nelle relazioni con gli altri, stiamo davvero male. E allora come fare ad esprimere adeguatamente se stessi?

L’assertività, per esprimere se stessi nel rispetto dell’altro

Il concetto di assertività è centrale negli approcci psicologici cognitivo-comportamentali quando si parla di relazioni. Il termine assertiveness è stato coniato a metà del secolo scorso dallo psichiatra sudafricano Joseph Wolfe e con questo termine si fa riferimento alla capacità di comprendere prima e di comunicare efficacemente poi i propri bisogni, sentimenti e pensieri all’interno delle relazioni quotidiane. Non solo. Il concetto di assertività prevede non solo il rispetto dei propri diritti, ma anche di quelli altrui.

L’assertività si pone infatti come punto di equilibrio lungo un continuum che vede ad un estremo l’aggressività (il mancato rispetto dei diritti altrui) e dall’altro la passività (il mancato riconoscimento dei propri diritti). L’assertività diventa quindi quel modo di comunicare che tiene in profonda considerazione i propri diritti e i diritti dell’altro.

Assertivi si diventa

Si potrebbe erroneamente pensare, parlando di assertività, che questa sia una specie di talento, che si possiede oppure no. Molto spesso, infatti, difficoltà nell’esprime se stessi possono essere attribuite a fattori interni stabili (“sono timido”, “sono ansioso”, etc) che sono a loro volta amplificate da pensieri e convincimenti che vanno a confermare queste etichette (“se dico di no, gli altri mi giudicheranno male”).

Ma, come spesso accade per le nostre abilità, l’assertività è una competenza complessa che, a prescindere da predisposizioni già esistenti o ciò che abbiamo imparato e fatto nella nostra vita fino ad ora, si può decidere di apprendere, migliorare ed incrementare, attraverso la pratica.

Training assertivo, i 5 livelli

La pratica può sviluppare l’assertività, favorendo così la creazione di relazioni migliori, favorendo la propria autoefficacia e migliorando la nostra vita in diversi ambiti. Nei training per l’assertività si possono individuare, in particolare, cinque livelli che corrispondono ad altrettanti obiettivi, a loro volta comprendenti diverse abilità e competenze, da costruire gradualmente con la pratica:

  1. Autonomia emotiva: essere capaci di riconoscere le emozioni e percepirle come un’utile informazione sulla situazione piuttosto che fonte di ansia e vergogna.
  2. Libertà espressiva: riuscire a comunicare le proprie emozioni, anche negative, attraverso molteplici strumenti comunicativi, saper padroneggiare le reazioni motorie affinché non siano alterate dall’ansia;
  3. Rispetto per sé/altri: essere consapevoli dei propri diritti in relazione a quelli degli altri per trovare un equilibrio tra le esigenze personali e quelle sociali (principio della reciprocità).
  4. Apprezzare sé/altri: disponibilità a valorizzare gli aspetti positivi dell’esperienza con una visione funzionale e costruttiva del proprio ruolo sociale, con l’obiettivo di costruire e preservare la stima di sé.
  5. Capacità di autorealizzarsi: essere consapevoli di poter decidere sui fini della propria vita, per cui è necessaria la conoscenza realistica di sé (limiti/possibilità). Questo livello richiede l’acquisizione dei livelli precedenti, li riassume e ne costituisce la condizione di mantenimento.

“Posso dire di no?” il corso sull’assertività

Il corso “Posso dire di no?” proposto dal Centro Mindfulness e dall’equipe MeTe è volto a favorire e potenziare le capacità assertive ed è aperto a tutti. Le capacità apprese saranno infatti spendibili in qualsiasi contesto di vita (famiglia, lavoro, relazione di coppia etc.) e a qualsiasi livello. Il corso si terrà nelle serate del 18 e 25 giugno dalle 19.30 alle 21.00 a Monticelli Terme.

Il percorso prevede un primo approccio teorico alla conoscenza del concetto di assertività, delle sue componenti, passando per i “diritti assertivi”, giungendo ai potenziali risvolti positivi nella vita di tutti i giorni. Saranno proposte esperienze pratiche guidate ed esercizi per sperimentarsi e migliorare la connessione tra le esigenze personali e le richieste e i comportamenti degli altri.

Per iscriversi al percorso

Per iscriverti al percorso compila il modulo di iscrizione qui sotto con i tuoi dati.

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e del GDPR (Regolamento UE 2016/679).

Sede del corso

Centro Mindfulness c/o Poliambulatorio dell’Ospedale Maria Luigia
Conduttori: dott.ssa Prasanna Orler, dott. Daniele Pellegrino
Incontri: Martedì 18 e 25 Giugno 2019

Costo: 50€ per l’intero percorso

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il corso “Posso dire di no?” si svolgerà presso il poliambulatorio dell’Ospedale Maria Luigia, a Monticelli Terme (PR) in via Montepelato Nord, 41.

 

TRAINING SULL’ASSERTIVITA’ – POSSO DIRE DI NO? was last modified: by
TRAINING SULL’ASSERTIVITA’ – POSSO DIRE DI NO? ultima modifica: 2019-06-11T15:11:27+00:00 da Paolo Artoni
Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...
Summary
Training sull'assertività - Posso dire di no?
Article Name
Training sull'assertività - Posso dire di no?
Description
"Posso dire di no?" è il percorso in due incontri per sviluppare le proprie abilità assertive.
Author
Ospedale Maria Luigia
Ospedale Maria Luigia
https://www.ospedalemarialuigia.it/wp-content/uploads/2013/08/logo-maria-luigia.png

Questo sito utilizza cookie di terze parti per il suo corretto funzionamento. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi